Sistemi costruttivi a secco: nuove esigenze dell'abitare

Sistemi costruttivi a secco, soluzioni in cartongesso

Negli ultimi cinquant’anni, di pari passo con la crescita della società, si sono evolute ed ampliate le esigenze dell’abitare.

Le prospettive per l’edilizia prevedono quindi un grande, diffuso e qualificato impegno nel recupero urbano.

Il recupero però non riguarda solo i centri storici ma anche le periferie, dove sono state costruite la maggioranza delle abitazioni in periodi, dall’immediato dopoguerra in avanti, in cui si è cercato di far fronte alla necessità di case senza tener conto di chi le avrebbe poi effettivamente abitate.

Le nuove esigenze dell’abitare si possono riassumere in:

  • riduzione dei consumi energetici per il riscaldamento invernale ed il condizionamento estivo
  • comfort acustico
  • spazi polifunzionali e flessibili
  • ampliamento e miglioramento di impianti esistenti (reti telefoniche, servizi igienici, impianti di riscaldamento autonomi)
  • inserimento di nuovi impianti tecnologici (aria condizionata, antifurto, cablaggio)
  • estetica personalizzata
  • protezione dal fuoco
  • riduzione dei disagi durante gli interventi di recupero (velocità e pulizia del cantiere)
  • Una valida risposta alle problematiche citate viene dai sistemi costruttivi realizzati in lastre di gesso rivestito (cartongesso), abbinate a materiali isolanti, che sono utilizzabili per le partizioni interne, per il rivestimento delle pareti perimetrali, per la realizzazione di controsoffitti, per sostituire i tradizionali intonaci.

    Il sistema di montaggio si esegue avvitando lastre di gesso rivestito su telai metallici o in legno, inserendo nell’intercapedine il materiale isolante specifico. Tutte le soluzioni si possono realizzare intervenendo sulla combinazione dei singoli componenti: numero, spessore e natura delle lastre, dimensione della struttura metallica, scelta dell’appropriato materiale isolante.

    Dal punto di vista tecnico-prestazionale si possono ottenere risultati notevoli sia dal punto di vista termico, acustico (fino a 58 DB di abbattimento sonoro con un divisorio di 15 cm) e di resistenza e reazione al fuoco (REI 180 Classe 0).
    Inoltre questa tipologia di intervento permette con pochi materiali (lastre, profili, materiali isolanti) di ottenere forme e volumi nuovi, percorsi e tagli anche inusuali in modo da personalizzare la casa integrando i nuovi spazi con la parte tecnologica che deve essere ospitata e nascosta facilmente ed efficacemente.

    In particolare negli ambienti di lavoro la flessibilità, la leggerezza, le capacità acustiche fonoimpedenti e la facilità di inserimento di impianti tecnologici rendono questo sistema la soluzione migliore sia negli interventi di recupero che nelle nuove strutture.

    I sistemi integrati proposti da Magalini sono il metodo più pratico, efficiente ed innovativo per ristrutturare le case di ieri, per suddividere e finire gli edifici di oggi. Dotati di caratteristiche superiori di isolamento e sicurezza, ideali per una facile installazione degli impianti, leggere e resistenti, facilmente conformabili, sono oggi il sistema che permette di realizzare nel minor tempo e con maggior pulizia qualsiasi soluzione funzionale o estetica.

    Tags: , , ,

    Commenti chiusi.